Gli addobbi

Gli addobbi del Vallesacco

La città appare pavesata a festa nei colori dei quartieri.

Il giallo contraddistingue l’Onglavina, sul cui gonfalone spicca la torre di San Marco.

L’azzurro segna i confini del Borgo che ha posto sul suo gonfalone l’aquila della guja (un piccolo obelisco che si trova sulla strada per gli Zoccolanti.

Il viola spicca sui muri del Vallesacco al cui gonfalone non poteva mancare l’omonima porta (monumento nazionale) abbinata ad una testa di moro.

Il Cassero espone drappi verdi e l’omonima porta ad ornare il gonfalone. I portoni si aprono su atrii straordinari, suppellettili ed arredi sono esposti per le vie a testimoniare la peculiarità dei vari abitanti: telai a Vallesacco, attrezzi agricoli al Borgo, i variopinti carri dell’Onglavina, i balconi fioriti e gli stemmi al Cassero.